Scopri le nostre consulenze di rilevazione, quantificazione e analisi delle vibrazioni sulla base delle norme UNI 9614 e UNI 9916

Affida ad Acustica Tecnica le vibrometrie per rilevare i danni da vibrazioni agli edifici e il disturbo causato alle persone.

Abiti accanto al cantiere di costruzione di un sottopassaggio o di una nuova strada?
Abiti accanto ad un’azienda la cui attività emette vibrazioni consistenti?
Nei pressi della tua azienda o della tua abitazione stanno effettuando escavazioni, trivellamenti, infissione di palancolati, scavi di trincee?
Stanno demolendo un edificio? Ti passa accanto il tram, la ferrovia?
Vedi delle crepe sul muro?

Chiama subito Acustica Tecnica!
Eccessive vibrazioni possono causare danni agli edifici e danni alla tua salute.

Come possiamo aiutarti:

  • effettuando il rilievo e la valutazione del disturbo causato alle persone da eccessive vibrazioni sulla base della norma UNI 9614;
  • effettuando il rilievo e la valutazione dei danni da vibrazioni agli edifici, sulla base della norma UNI 9916;
  • proponendoti delle soluzioni per risolvere il problema: adeguamenti, misure correttive, consigliandoti sulle eventuali azioni formali e legali che potresti intraprendere.

Come lavoriamo:

Per effettuare le misurazioni utilizziamo strumentazione tecnica specifica per l’analisi delle vibrazioni in ambito civile e strutturale come il sistema vibrometrico Sequoia GEA, che permette di rilevare il disturbo presso abitazioni e i danni agli edifici, oltre al disturbo causato alle persone.

Le modalità di rilevamento possono variare da caso a caso e, in generale, dipendono da questi fattori:

  • dalla tipologia delle fonti di vibrazione;
  • dall’evoluzione temporale delle vibrazioni (stazionarie o transitorie);
  • dalla tipologia della fonte del disturbo da misurare;
  • dal tipo di suolo su cui viene effettuato il rilevamento.
  • In cosa consiste la norma UNI 9614?
    Clicca qui per saperne di più!

    La norma UNI 9614 definisce il metodo di rilievo delle vibrazioni immesse negli edifici e che recano disturbo agli occupanti ad opera di sorgenti esterne o interne agli edifici stessi. Prevede criteri di valutazione diversi a seconda della tipologia della vibrazioni: vibrazioni di livello costante, di livello non costante e impulsive.
    I locali o gli edifici in cui sono immesse le vibrazioni sono classificati a seconda della loro destinazione d’uso in: aree critiche, abitazioni, uffici, fabbriche.
    Le vibrazioni possono essere misurate rilevando il valore efficace dell’accelerazione che può essere espresso in m/s2 o mm/s2 o in termini di livello dell’accelerazione espresso in dB.
    Le vibrazioni che agiscono sulla struttura corporea degli individui sono rilevate lungo i tre assi di propagazione: l’asse x (asse schiena – petto), l’asse y (spalla destra – spalla sinistra), l’asse z (testa – piedi).
    La norma UNI 9614 prescrive la valutazione delle accelerazioni comprese nel range di frequenza tra 1 e 80 Hz.
    Considerando che la percezione da parte dei soggetti esposti varia in ragione della frequenza di esposizione alle vibrazioni e dell’asse in cui le vibrazioni si propagano, è necessario effettuare una media ponderata dei valori per stabilire l’effettivo disturbo da vibrazioni eccessive.

  • In cosa consiste la norma UNI 9916?
    Clicca qui per saperne di più!

    La norma UNI 9916 fornisce una guida per la scelta di appropriati metodi di misurazione, di trattamento dei dati e di valutazione delle vibrazioni sugli edifici e permette la valutazione degli effetti di danno generati da queste, con riferimento alla loro risposta strutturale e alla integrità architettonica.
    È importante considerare che i danni strutturali all’edificio attribuibili a fenomeni vibratori non sono frequenti e spesso sono imputabili a più cause diverse. Affinché le vibrazioni possano arrecare danni alle strutture è necessario che esse raggiungano livelli tali da causare, prima, fastidio e disturbo agli occupanti. Sono invece frequenti altre forme di danno, di entità definita “di soglia”, che senza compromettere la sicurezza strutturale dell’edificio, ne possono determinare una riduzione del valore economico.
    I danni agli edifici causati da eccessive vibrazioni si rilevano attraverso l’analisi spettrale per la determinazione della frequenza ed ampiezza delle componenti armoniche della risposta nel punto di misurazione considerato. Risulta di particolare interesse confrontare le componenti armoniche più significative dei segnali rilevati con le frequenze di risonanza (stimate o determinate da opportune misurazioni) dell’edificio oggetto di indagine.

Contattaci per un preventivo gratuito

CONTATTACI